Le distanze tra costruzioni non si applicano per l’ascensore esterno

Ascensore esterno all’edificio: tantissimi interventi della giurisprudenza rendono possibile l’installazione in deroga agli strumenti urbanistici. Ultimo ad occuparsene, il Tar Liguria.

Molto spesso la realizzazione di un ascensore esterno è l’unica soluzione tecnica possibile per consentire l’accesso ai piani alti e per rendere più vivibile un fabbricato, soprattutto alle persone disabili.

L’ascensore si pone sempre più come un impianto necessario al godimento di un immobile, al pari dell’impianto elettrico, dell’impianto idrico o di quello di riscaldamento. Leggi tutto “Le distanze tra costruzioni non si applicano per l’ascensore esterno”

Distanze legali tra edifici, quando si devono rispettare?

Cassazione: sempre nelle nuove costruzioni, esenti ristrutturazioni e ricostruzioni. I regolamenti comunali non possono modificare la classificazione degli interventi.

I regolamenti edilizi comunali non possono modificare i concetti di ristrutturazione, ricostruzione e nuova costruzione. Questa possibilità potrebbe infatti incidere sul rispetto delle distanze legali tra le costruzioni. La spiegazione è arrivata con la sentenza 17043/2015 della Cassazione. Leggi tutto “Distanze legali tra edifici, quando si devono rispettare?”

Deroga sulle distanze

Regioni e Province autonome possono ridurre le distanze legali tra fabbricati o gli standard urbanistici richiesti in fase di pianificazione. Il principio è in vigore dal 21 agosto con la legge n. 98/2013, di conversione del decreto “del fare” (Dl 69/2013).

L’articolo 30 contiene varie disposizioni di semplificazione in materia edilizia. Tra queste, il comma 1, lettera a), ha introdotto nel Testo unico dell’edilizia (Dpr 380/2001) l’articolo 2-bis, la cui rubrica riporta «Deroghe in materia di limiti di distanza tra fabbricati», ma ha in realtà un ambito più ampio. Infatti, alle Regioni e alle Province autonome di Trento e Bolzano viene ora consentito di introdurre deroghe al Dm 1444/1968 e di dettare proprie disposizioni sugli spazi da destinare agli insediamenti residenziali o produttivi, a quelli riservati alle attività collettive, al verde e ai parcheggi. Leggi tutto “Deroga sulle distanze”