Edifici nuovi o ristrutturati, nel 2017 obiettivo rinnovabili fermo al 35%

Gli impianti termici degli edifici realizzati o ristrutturati in base a titoli abilitativi presentati nel 2017 potranno continuare a coprire almeno il 35% dei consumi con fonti rinnovabili. Lo ha stabilito il decreto Milleproroghe (DL 244/2016), che ha rinviato il passaggio all’obiettivo del 50% previsto dal Dlgs 28/2011. Leggi tutto “Edifici nuovi o ristrutturati, nel 2017 obiettivo rinnovabili fermo al 35%”

Ristrutturazione di un fabbricato residenziale in Bussoleno (TO)

Lo studio ha eseguito l’analisi strutturale, il dimensionamento e verifica delle parti strutturali in muratura e legno lamellare dell’edificio.

Progetto architettonico: arch. Bruno Stefano – Avigliana (TO) – www.ahoraarchitettura.it

Impresa: S.P. Edile di Sacco Pasquale – Almese 10.040 (TO)

Tipologia costruttiva:

  • muratura
  • acciaio
  • legno lamellare

Leggi tutto “Ristrutturazione di un fabbricato residenziale in Bussoleno (TO)”

Governare

Ci vuole molto poco per governare la gente perbene. Molto poco. E la gente cattiva non si può governare affatto. O perlomeno a me risulta che ci sia mai riuscito nessuno.

(Cormac McCarthy)

Linee guida ANAC sul Direttore dei Lavori

Si riporta di seguito una sintesi essenziale delle Linee guida emanate dall’ANAC ai sensi dell’art. 111, comma 1, del D. Leg.vo 50/2016, che reca le modalità e la tipologia di atti attraverso i quali il Direttore dei Lavori effettua il controllo tecnico, contabile e amministrativo dell’esecuzione dell’intervento. Il testo ANAC è stato trasmesso al MIT per l’adozione del previsto decreto ministeriale, previo parere del Consiglio di Stato. Quest’ultimo ha però formulato osservazioni estremamente incisive. Leggi tutto “Linee guida ANAC sul Direttore dei Lavori”

Fabbricati “collabenti” (ruderi): disciplina catastale, edilizia e fiscale.

Questa pagina informativa chiarisce tutto quello che c’è da sapere riguardo ai fabbricati fatiscenti o inagibili, crollati e/o parzialmente demoliti. Viene trattata la normativa catastale, i presupposti e le modalità per l’iscrizione in catasto, le dichiarazioni catastali da inserire negli atti di compravendita o trasferimento, i titoli abilitativi edilizi necessari per l’intervento di ripristino, le condizioni per usufruire delle agevolazioni per gli interventi di ristrutturazione o di risparmio energetico, l’imponibilità ai fini IMU.
Nell’ambito delle categorie catastali, la categoria F/2 – “Unità collabenti”, riguarda quelle unità immobiliari che, prese nello stato in cui si trovano, non sono in grado di produrre reddito: unità immobiliari fatiscenti, ruderi, unità immobiliari demolite parzialmente, con il tetto crollato. Leggi tutto “Fabbricati “collabenti” (ruderi): disciplina catastale, edilizia e fiscale.”